Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Fattori di rischio

La cirrosi epatica rappresenta il fattore di rischio più importante per lo sviluppo del tumore, infatti la maggior parte dei casi di neoplasia si presenta su fegato cirrotico (80-90%). Le condizioni che portano più frequentemente alla cirrosi sono le infezioni da HBV e HCV oltre all'abuso di alcol.

HBV
L'infezione da virus B costituisce il fattore di rischio più importante e questo è ancora più significativo nelle regioni in cui l'infezione da HBV è endemica (ad es. in estremo Oriente). In queste aree spesso l'infezione viene trasmessa con modalità verticale (trasmessa dalla madre al bambino alla nascita) o durante l'età neonatale. L'età di infezione, il sesso maschile e la presenza di danno attivo del fegato associato alla replicazione del virus rappresentano dei fattori di rischio importanti e spesso l'HCC si può presentare nei portatori cronici di HBV, anche in assenza di cirrosi. Sono proprio questi pazienti che vanno valutati attentamente per identificare quanto più precocemente possibile la presenza di tumore.

HCV
I pazienti affetti da cirrosi HCV correlata presentano un rischio 20 volte maggiore di sviluppare HCC rispetto alle persone sane. Fattori precipitanti la condizione di epatite cronica a cirrosi e quindi ad HCC sembrano essere: il sesso maschile, l'età all'infezione, l'assunzione di alcol, la co-infezione da virus B, l'HIV. Il tempo di sviluppare HCC dopo l'infezione è di circa 30 anni.

Nella tabella vengono riportati i fattori di rischio per le forme virali secondo diversi gradi di importanza indicati dal numero di più (+), assenza di importanza indicato dal meno (-), invece un'evidenza insufficente viene indicata col punto di domanda (?).

Fattori che influenzano la progressione ad HCC nell'infezione da HBV e cirrosi HCV
Fattori correlati al paziente

Età della diagnosi HBV (++++), HCV (++++)
Sesso maschile HBV (+++), HCV (++)
Presenza di cirrosi HBV (++++), HCV (++++)
Storia familiare di HCC HBV (++), HCV (++)
Razza (afro-americana) HBV (++), HCV (++)
Stato sociale HBV (-), HCV (-)
Fattori correlati al virus
Elevata carica virale HBV (++++), HCV (?)
HBV genotipo HBV (+++), HCV (+++)
Concomitante coinfezione HBV (++++), HCV (++++)
Concomitante infezione da HIV HBV (?), HCV (++)
Altri fattori
Abuso alcol HBV (++++), HCV (++++)
Tossici ambientali (aflatossine) HBV (+++), HCV (+++)
Fumo, diabete, obesità HBV (?), HCV (?)

Alcol
Il ruolo dell'alcol nello sviluppo dell'HCC si esplica attraverso l'instaurarsi della cirrosi, ma anche attraverso la presenza di carcinogeni (sostanze che portano alla formazione del tumore) presenti nelle bevande alcoliche e attraverso le carenze nutrizionali conseguenti all'alcolismo.
Fattori determinanti in grado di aumentare il rischio di sviluppare HCC in una cirrosi ad eziologia alcolica sono: l'età avanzata, il sesso maschile, la presenza di infezione da HBV e HCV.

Altri fattori
Fattori di rischio meno conosciuti e meno frequenti nelle nostre aree, che possono portare al cancro sono le aflatossine (tossine assunte con la dieta, presenti nei cereali conservati nei climi caldo-umidi come l'Africa e il Sud-Est Asiatico). Inoltre anche le malattie metaboliche come l'emocromatosi genetica (accumulo di ferro), il morbo di Wilson (accumulo di rame), il deficit di alfa1-antitripsina, la tirosinemia di tipo 1 e le glicogenosi possono portare ad aumentato rischio di sviluppo di cirrosi e HCC. Qualche studio ha evidenziato la correlazione con la steatoepatite non alcolica con la cirrosi criptogenetica e quindi con il tumore del fegato. Rara, ma possibile anche la sua comparsa nelle cirrosi biliari primitive e nelle colangiti sclerosanti.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!