Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Esami correlati

Attualmente nella pratica, l’unico esame di laboratorio che viene utilizzato per lo screening (monitoraggio dei soggetti a rischio) è l’alfafetoproteina.

E’ una proteina che si trova normalmente nel feto a concentrazioni elevate e successivamente nell’arco della vita in quantità non rilevanti, eccetto durante la gravidanza. La ricomparsa di elevati livelli, è un dato da prendere in considerazione nell’epatocarcinoma. Questo è particolarmente vero in quei pazienti in cui il rischio di HCC è elevato, soprattutto quindi nei pazienti con cirrosi epatica. Inoltre va ricordato che l’alfafetoproteina può aumentare in caso di tumori dell’ovaio e del testicolo e questo può porre delle difficoltà nell’interpretazione del dato.

L’alfafetoproteina a valori di 20 ng/ml (al di sotto del quale si considera il valore normale) ha una bassa sensibilità (probabilità che una persona malata risulti positiva al test) per la diagnosi di HCC, ma solo raramente, in meno del 10%, mostra valori maggiori di 200 ng/ml, valore soglia utile per la diagnosi di tumore.

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!