Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

risonanza

nessun sintomo che fare adesso??
Quesito diagnostico: CIRROSI, AREA DI RISPARMIO IN SII Si confronta con ecografia del 9- 5- 16 e referto di RM eseguita in altro presidio in data 9- 5-15. Esame eseglito prima e dopo somministrazione di MdG paramagnetico ev. epatospecitico (Primovist) con acquisizione di immagini multiplanari pesate in Tì e T2 anche con soppressione del segnale adiposo integrato da sequenze all'equilibrio eseguite a 10 e 20 minuti dalia somministrazione di MdC Non ascite né franche linfoadenopatie nelle porzioni di addome esaminate | reni sono in sede regolari per dimensioni con conservata differenziazione cortico-midollare , minute gisti intracorticali a destra. Bilateralmente non dilatazione calico-pielica Omogenea la milza che presenta dim interpolare trasverso assiale di 10 om Mormoconformati i surreni. Fegolare l'aorta per calibro decorso. Immagine omogenea iperdensa in TS simil-cistica di circa 5 mm a livello del corpo del pancreas {focale |PIMT?], Mon dilatazione biliare non evidenza di litiasi endocolecistica. Filitorme l'epato-coledoco, sottile anche il dotto di Wirsung Nota involuzione cirrogena dei parenchima epatico con ipertrofia del lobo sinistro è del lobo caudato Tumefazione linfonodale fusata di aspetto ancora conservata all’ilo di 13 mm; non significativa steatosi in ambito epatico nelle acquisizioni eseguite in apposizione di fase. Nella fase arteriosa si riconosce nodularità iperintensa nel VI segmento epatico che sembra presentare silumato wash-out portale di 6 mm che non presenta significativo incremento del segnale nelle mappe in diffusione ma è assai slumato nelle acquisizioni all'equilibrio | nodulo rigenerativo - displastico 7?) Utile correlazione con dati bio- umorali A livello del VII segmento epatico area pseudotriangolaritorme in iase arteriosa e poi ispintensa nelle fasi successive possibile espressione di alterazione a genesi vascolare, Immagine nodulare moderatamente iperintensa in T2 nel |V segmento di S mm sotto |a cupola non caratterizzata da significativo enhancement contrastogratico possibile espressione di alterazione a significato simil-cistico . Altra analoga nel quarto b in adiacenza al legamento lalciforme ed altre più minute, bilobari Invariati | restanti reperti
L. RotaS. FagiuoliStaff Sanitario USC Gastroenterologia, Epatologia e Trapiantologia
ASST Papa Giovanni XXIII Bergamo

Questo parere non ha valenza di consulto medico e non può sostituire il colloquio, la visita e l’esame della documentazione medica del paziente.

Buonasera le consiglio di rivolgersi al curante per completare la sua situazione clinica allo stato attuale attraverso esami ematici ed eventuale eco addome con contrasto epatospecifico

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione