Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

inappetenza, nausea, conati, fastidio fianco destro

salve, sono un giovane di 26 anni. da circa due settimane lamento senso di inappetenza ingravescente. riesco a mangiare poco e con un certo sforzo, lo stimolo della fame è pressoché assente, spesso durante la giornata ho senso di vomito che si traduce talvolta in conati e meno frequentamente in rigurgito vero e proprio di cibo. la cosa che mi preoccupa e la concomitante presenza di un lieve dolore non localizzato monolaterale destro tra la parte bassa dell'addome e la scapola destra, benchè non avvertito costantemente durante la giornata. soffro da diversi anni di disturbi dispeptici, reflusso etc. i conati e il senso di vomito non sono un sintomo inedito; ne ho sofferto anche per periodi relativamente lunghi in passato, ma la compresenza di diversi sintomi come dolore e soprattutto un senso costante di sazietà e inappetenza mi angoscia moltissimo essendo perfettamente riconducibile a neoplasia epatica. è presente anche diarrea. devo tuttavia far presente che nelle ultime settimane ho ecceduto nell'uso di alcoolici - nonostante l'assunzione concomitante di cipralex da diversi mesi - e ho ripreso a fumare dopo circa quattro anni di sospensione. da settembre esami ematici hanno evidenziato la presenza di un'eosinofilia moderata la cui origine non è stata ancora chiarita, ho eseguito test allorgologici negativi, appena ieri ho eseguito l'ultimo test parassitologico negativo che tuttavia ha evidenziato presenza di fibre di amido e carne non digerita nelle feci. sono molto preoccupato. attendo vostre.
Dott.ssaA.GrisoliaMedico specialista in Malattie Infettive.
AO Papa Giovanni XXIII Bergamo

gentile paziente non è possibile effettuare diagnosi senza una valutazione clinica. i sintomi descritti sono aspecifici inoltre consideri che nella maggioranza dei casi i tumori epatici si manifestano in maniera del tutto asintomatica. si rivolga al suo curante per un corretto inquadramento e per valutare eventuale indicazione ed ecografia addominale ed esami ematochimici. cordiali saluti

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione