cnl_17

Hepavac. Dal Pascale un vaccino contro il cancro: sarà sperimentato su malati napoletani

02/02/2017
Napoli – Dal primo settembre del 2013 un gruppo di ricerca internazionale coordinato dal dott. Luigi Buonaguro, dell’istituto Pascale di Napoli, si è dedicato a creare un vaccino universale contro il cancro al fegato. Il progetto ha visto la partecipazione degli studiosi di cinque paesi differenti ed un investimento da sei milioni di euro da parte della Unione Europea. Grazie a questo impegno ed alla direzione magistrale dei ricercatori napoletani “hepavac”, il rivoluzionario vaccino ha visto la luce ed entrerà, a breve, in fase di sperimentazione.

In primavera, quaranta pazienti in tutta Europa si sottoporranno al trattamento per valutarne il reale effetto sul tumore. Quindici di questi pazienti verranno selezionati proprio fra quelli in cura al Pascale. Spiega il gruppo di ricerca in un’intervista al Mattino che la cura è prevista per “pazienti affetti da tumore primitivo del fegato, dopo il trattamento chirurgico o loco-regionale”. I quindici per la cura verranno selezionati dopo un’attenta analisi per valutarne i requisiti e le probabilità di riuscita.

Un esperimento che se avesse riscontri positivi potrebbe portare ancora una volta Napoli sul tetto della medicina mondiale: “Se i risultati saranno quelli auspicati, il nostro sarà il primo vaccino al mondo per il tumore del fegato candidato a una ulteriore sperimentazione, su larga scala e di fase tre, per valutarne in maniera definitiva l’efficacia terapeutica. Ma, per andare avanti, sarà necessario trovare ulteriori finanziamenti, pubblici e privati”.

Fonte: vesuviolive.it

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!